A chi non piace una città pulita?

Forse, camminando tra alcune delle strade della capitale o del vostro quartiere, alcuni di voi avranno notato aree che prima ricordavano sporche, piene di erba incolta o adesivi o murales dal dubbio contributo artistico, accorgendosi che sembravano essere state ripulite o addirittura quasi riqualificate.
“Merito dell’Amministrazione Capitolina, senza dubbio!” avranno pensato in molti.
Lungi da me voler provare il contrario, ma a volte la risposta è diversa da quella che ci si aspetta.
Il merito, spesso e volentieri, non è di alcuna amministrazione o società, bensì di persone proprio come voi che state leggendo questo blog – ossia, cittadini volenterosi!

Oggi vorrei, in caso qualcuno ancora non li conoscesse, parlarvi di Retake! E se non sapete di cosa si tratta, magari può esservi capitato, in giro per la città, di imbattervi in gruppi di persone di varie età che indossano la mitica pettorina blu con il logo di Retake.


Retake è un’associazione di cittadini volontari no-profit, che ha come scopo quello di occuparsi di alcune zone della città che necessitano di interventi con urgenza.
Stiamo parlando di quelle zone abbandonate a loro stesse tra degrado, sporcizia, vandalismo e chi più ne ha più ne metta.

A dire il vero, seguo da un po’. Infatti, dopo sei anni vissuti all’estero, al ritorno a Roma era diventato abbastanza palese che la città che avevo abbandonato era cambiata molto (in peggio! – colpa dell’inciviltà della gente e chiaramente dell’inettitudine delle istituzioni). Faceva quasi male uscire di casa e vedere tutto quel che c’era in giro.
Un giorno mi capitò di leggere di questo gruppetto di persone, e per quanto mi sembrasse encomiabile, chiaramente pensavo tra me e me: “Figurati, è un bel gesto ma sono in pochi, cosa potranno mai fare!”.
E invece, Retake non si è dato per vinto. Celebra i suoi 10 anni, e ultimamente c’è stato un vero e proprio proliferare di gruppi Retake di ogni quartiere e non solo, anche in altre città Italiane. Ormai è possibile seguirli dovunque, sia sul loro sito e blog ma anche sui vari social media. Di strada ne hanno fatta, e di eventi organizzati anche un bel po’, coinvolgendo anche bambini e giovani di varie scuole e anziani indifferentemente.

Ma in cosa consiste essere un Retaker e cosa serve? Non molto – tanta buona volontà in primis, voglia di sporcarsi le mani per contribuire tutti insieme a far risplendere la città per quanto possibile, e una piccola spesa irrisoria per comprare le cose da indossare e usare (guanti, secchi, spray vari, ad esempio quelli utilizzati per sciogliere le vernici delle odiate scritte vandaliche da teppistello da quattro soldi) e poi.. tanto olio di gomito! Ce ne vuole per staccare quegli orribili adesivi abusivi!

I risultati sono però veramente appaganti, quando a evento terminato, grazie all’aiuto di tutti, ci si trova di fronte un posto completamente ripulito e piacevole da guardare!

Retake organizza eventi di continuo, e chiunque può prendere parte, vi basta solo contattarli sul loro sito e vi spiegheranno tutto.
Penso che adoperarsi come collettività in qualcosa che apporta beneficio per tutti sia veramente stupendo, tra l’altro lo si fa all’aria aperta, facendo amicizia e perché no, è anche un’ottima attività fisica, quindi ci sono tutte le carte in regola per giovare al corpo e allo spirito!

Non mi dilungherò ancora a lungo, anche se potrei.. Invece, lascerò qui alcuni link utili per chi volesse documentarsi e magari anche contribuire.

Come giustamente dicono i Retakers, non importa se dopo poco la zona viene nuovamente vandalizzata da qualche incivile – l’importante è non arrendersi! Se per ogni incivile ci saranno in futuro almeno due persone civili, prima o poi, forse Roma tornerà a splendere come un tempo ed essere ancora un vanto per chi ci vive!


Per altre info:
Retake in Italia http://www.retakemilano.org/Retake_in_Italia.html
Retake Roma https://retake.org/roma/ ( potete cercare un gruppo vicino al vostro quartiere dalla sezione Dove Siamo)


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s